Storia

L’AVVENTURA DI UN’IMPRESA

NIER Ingegneria nasce nel 1977 - nella forma di cooperativa - per iniziativa di tre neolaureati e di un tecnico affermato che condividono un giudizio positivo sulla realtà e la voglia di affrontarne le sfide, allora - già allora! - in primis, la crisi energetica. L’energia e l’analisi di rischio nucleare sono i due settori di attività iniziali, affrontati in modo innovativo grazie ai calcolatori dell’“epoca”, quei dinosauri presto estintisi con l’avvento dei PC.

All’inizio degli anni Ottanta si delineano con prepotenza, in Europa e in Italia, le tematiche relative alla tutela dell’ambiente. Le esperienze di analisi ambientale, l’individuazione delle soluzioni e il supporto alle decisioni maturate nel frattempo si adattano a questa tematica, o meglio, a questo nuovo modo di guardare lo sviluppo nel suo complesso. Analisi ambientali, gestione delle risorse, grandi rischi industriali e naturali costituiscono prima temi di studio e ricerca e poi attività consolidate che ci qualificano anche oggi. Quel decennio si chiude con la presa di coscienza della necessità di uno sviluppo durevole e sostenibile e con la consapevolezza che è necessario operare considerando compiutamente molteplici fattori, prima trascurati, e le complesse dinamiche che caratterizzano la realtà.

Così, negli anni Novanta, si consolidano in NIER Ingegneria le esperienze sui sistemi di gestione aziendale, le analisi di processo, l’organizzazione delle emergenze, l’affidabilità e la sicurezza sul lavoro, come elementi culturalmente rilevanti per lo sviluppo tecnologico.

LA SFIDA DEL PRESENTE

Il mondo, sempre di più villaggio globale - con un’Europa ancora più piccola - si è affacciato al nuovo millennio ricco di novità e carico di incertezze. Di qui nuove sollecitazioni e urgenza di cambiamento. In questo periodo diventiamo S.p.A. e ci dotiamo di strutture più robuste. Poi, all’improvviso, la crisi di oggi, con la sua stretta che minaccia la vivacità di quegli anni e mette alla prova come mai prima. Siamo tornati allo spunto iniziale, confermato dal cammino fatto, sulla positività della realtà: puntiamo ad essere utili, prima di tutto utili, ricercando il miglioramento dei nostri servizi di consulenza, assumendoci le responsabilità, che è la nostra idea di fare di più, stabilizzando e se possibile incrementando la nostra squadra, facendo rete, puntando sull’innovazione e sulla ricerca e proponendoci anche all’estero. Senza aspettare il mondo che sarà, sentiamo la responsabilità del cambiamento nostro, dei nostri clienti e del nostro Paese.