L’11 giugno 2018 c’è stata l’inaugurazione dell’esperimento SPIDER (Source for the Production of Ions of Deuterium Extracted from a Radio Frequency plasma) presso la sede RFX di Padova, che ospita la ITER Neutral Beam Test Facility (NBTF).

Nel corso dell'evento è stato generato con successo il primo fascio di ioni (nella foto l’ing. M. Maccarone di NIER Ingegneria presenta il poster delle nostre attività svolte per SPIDER in occasione della cerimonia di inaugurazione e il momento dell’accensione di SPIDER).

SPIDER è il prototipo di sorgente di ioni negativi degli acceleratori che saranno utilizzati nel reattore nucleare a fusione calda ITER che è in costruzione a Cadarache nel sud della Francia e che si propone di verificare sperimentalmente la possibilità di ottenere una reazione di fusione stazionaria in grado di produrre energia.

SPIDER fa parte del progetto PRIMA (Padova Research on ITER Megavolt Accelerator) il cui scopo è mettere a punto un sistema per ottenere un fascio di atomi ad alta energia e di potenza pari a 16 MW, con un funzionamento dell’impianto pressoché continuo, che servirà a riscaldare il plasma di ITER.

Il Progetto PRIMA vede coinvolti il Consorzio RFX (ENEA, CNR,INFN, Università di Padova, Acciaierie Venete Spa), Fusion For Energy, la Domestic Agency ITER India e la Domestic Agency di ITER Japan.

Il cuore dell’esperimento è costituito da un acceleratore di particelle in grado di trasformare l’idrogeno (o del suo isotopo deuterio) in un fascio di particelle neutre con altissima velocità e, di conseguenza, elevata energia. Il fascio sarà iniettato nel reattore e andrà a collidere con il combustibile contenuto al suo interno riscaldandolo fino alle temperature richieste per innescare i processi di fusione (100 milioni di gradi), come una sorta di grande “accendino” senza il quale difficilmente la reazione potrebbe avvenire e rimanere accesa.

Il progetto PRISMA è completato dall’impianto MITICA (Megavolt ITER Injector and Concept Advancement), ancora in fase di realizzazione, che è un prototipo in scala uno a uno di uno degli iniettori di particelle neutre del reattore ITER.

Gli impianti SPIDER e MITICA una volta in servizio consentiranno di raggiungere prestazioni mai raggiunte finora.

 

     

 

NIER Ingegneria insieme ai suoi partner (Studio Fabbri-Fazioli, Studio Legale Lecis e Proeco), nell’ambito dell’accordo quadro con Fusion for Energy, ha contribuito alla realizzazione di SPIDER e sta contribuendo alla realizzazione di MITICA avendo svolto ed avendo in corso le seguenti attività:

  • Supporto tecnico e legale in ambito H&S finalizzato ad analizzare le possibili interferenze durante la fase mista di funzionamento di SPIDER e costruzione e messa in servizio di MITICA ed identificare le relative mitigazioni;
  • Revisione tecnica della documentazione di progetto degli apparati elettrici/elettronici di controllo del Cooling Plant e dei sistemi di alimentazione di SPIDER e MITICA al fine di valutarne  conformità rispetto alla normativa e alla legislazione Europea;
  • Verifica della corretta installazione degli apparati elettrici/elettronici del Cooling Plant e dei sistemi di alimentazione di SPIDER e MITICA al fine di valutarne la  rispetto alla documentazione di progetto;
  • Supporto a Fusion For Energy durante le fasi di Test e Commissioning degli impianti;
  • Direzione Lavori delle strutture metalliche del supporto di MITICA;
  • Revisione tecnica della documentazione di progetto delle strutture metalliche HVBSS (High Voltage Bushing Support Structure) di MITICA;
  • RAMI Analysis del sistema di protezione del sistema ISEPS (Ion Source and Extraction Power Supplies) di SPIDER.

Per maggiori informazioni si rimanda a Consorzio RFX www.igi.cnr.it; F4E www.f4e.europa.eu;
ITER India www.iter-india.org; ITER Organizationwww.iter.org