Scopri WAPPING - Your Workplace Mapping →

Diagnosi Energetica in ambito Industriale per primaria azienda del settore metalmeccanico

SERVIZIO MERCATO CLIENTE Principale produttore mondiale di attrezzature per carrelli elevatori e piattaforme elevatrici ANNO 2019

Brief cliente

Adempiere all’obbligo di Diagnosi Energetica previsto dal D.lgs 102/2014 per Grandi Imprese in conformità all’Allegato 2 del Decreto ed ai criteri minimi contenuti nelle norme tecniche UNI CEI EN 16247 parti da 1 a 4 e individuare possibili soluzioni di efficientamento energetico.

Sfide di progetto

Implementazione di una procedura sistematica in grado di fornire una conoscenza approfondita del profilo di consumo energetico, al fine di razionalizzare i flussi energetici e individuare nuove tecnologie per il risparmio energetico, e in grado di garantire, al contempo, la conformità agli obblighi legislativi cogenti.

Soluzione

Sono stati definiti dei modelli energetici, sia per i consumi elettrici che per i consumi termici, che seguono la logica e l’ordine dell’installazione dei singoli misuratori del sistema di monitoraggio presente, superando il classico approccio “per tipo di attività”.

Fasi di esecuzione

FASE 1

Acquisizione dei dati generali relativi a:

  • consumi mensili di energia elettrica e gas relativamente ai tre anni solari precedenti.
  • rilievi dai sistemi di monitoraggio
  • curve di prelievo orarie dell’energia elettrica e dati di monitoraggio
  • planimetrie aggiornate dell’impianto
  • descrizione dei flussi energetici aziendali
  • elenco aggiornato delle attrezzature presenti e loro caratteristiche.
FASE 2

Sopralluogo tecnico di dettaglio per il rilievo della consistenza impiantistica presente mediante censimento delle singole utenze elettriche e termiche.

FASE 3

Modellazioni elettriche e termiche di stabilimento, e calibrazione dei modelli sulla base dei dati di consumo effettivo, per stimare il consumo operativo delle varie utenze e successivamente ripartire i consumi totali per uso energetico significativo e per area di pertinenza.

FASE 4

Calcolo degli indicatori di prestazione energetica per la valutazione della performance energetica dell’impianto produttivo e confronto con i benchmark di mercato del settore.

FASE 5

Individuazione dei possibili interventi di efficientamento energetico con la stima dei relativi risparmi, la loro modalità di misura e una valutazione economica quantitativa dell’intervento basata sul LCCA.

FASE 6

Redazione del report di diagnosi energetica in accordo alla CEI UNI EN 16247 parti da 1 a 3 e caricamento della documentazione sull’apposito portale ENEA.

Iscriviti alla Newsletter .