Dimostrazione delle prestazioni di affidabilità del sistema di segnalamento della linea ferroviaria

SERVIZIO MERCATO CLIENTE PRIMARIA AZIENDA DEL SETTORE FERROVIARIO ANNO 2016-2019 in corso

Brief cliente

Fornire supporto nel monitoraggio delle prestazioni di affidabilità e disponibilità del sistema di segnalamento (di terra) della linea ferroviaria Alta-Velocità Torino Padova e nella dimostrazione del raggiungimento dei requisiti contrattuali applicabili a partire dalle registrazioni delle avarie occorse nel periodo probatorio di esercizio.

 

Sfide di progetto

  • Definire una metodologia complessiva per l’analisi delle avarie occorse, dalla cattura delle informazioni significative dai report di manutenzione, fino alla verifica del soddisfacimento dei requisiti applicabili (riferiti alle funzionalità del sistema).
  • Elaborare un flusso continuo di dati (registrazioni di nuove avarie) in accordo alla metodologia definita e fornire cruscotti di sintesi dei risultati.
  • Interagire con i responsabili della manutenzione in merito alle avarie significative (in termini di disservizio prodotto) ed alla registrazioni non chiare.

Soluzione

E’ stata definita una procedura di analisi delle registrazioni di avarie occorse, insieme a una lista di criteri di classificazione, allo scopo di identificarne la tipologia (hardware o software), stabilirne l’addebitabilità e valutarne gli effetti sul servizio.

E’ stato elaborato un modello di calcolo capace di esprimere i requisiti di affidabilità (originariamente definiti in termini di tempo medio tra guasti consecutivi) in termini di numero massimo di guasti ammissibili e di tempo massimo di indisponibilità cumulata, così da poter confrontare le prestazioni osservate con quelle richieste.

Sono stati definite le procedure di calcolo e sono stati sviluppati gli strumenti informatici per l’aggiornamento di indicatori e indici in seguito alla registrazione di nuove avarie.

Sono stati realizzati specifici approfondimenti con i responsabili della manutenzione (root-cause analysis) in merito alle avarie significative (in termini di disservizio prodotto) ed alla registrazioni non chiare.

La conformità ai requisiti contrattuali è stata dimostrata rispetto ad un numero massimo di guasti hardware ed al tempo massimo di indisponibilità dovuta ad errori software (per funzione).

E’ stata definita una procedura da applicare in caso di mancato soddisfacimento dei requisiti, per discernere una reale non-conformità da una fluttuazione statistica all’interno dei limiti di accettabilità.

Sono stati sviluppati cruscotti di sintesi dei risultati, per il monitoraggio continuo delle prestazioni di affidabilità e disponibilità del sistema.

Fasi di esecuzione

FASE 1

Revisione e aggiornamento della lista delle unità installate (LRU).

FASE 2

Associazione tra le LRU installate e le funzioni del sistema.

FASE 3

Classificazione degli effetti del guasto di ogni LRU sulla funzione a cui essa contribuisce.

FASE 4

Analisi dei report delle singole avarie occorse.

FASE 5

Indagine degli eventi significativi o non chiari attraverso approfondimenti con i manutentori.

FASE 6

Definizione del numero massimo di guasti ammissibili per ogni tipologia di LRU.

FASE 7

Dimostrazione di conformità ai requisiti contrattuali.

Risultati ottenuti

 

Iscriviti alla Newsletter .