Scopri WAPPING - Your Workplace Mapping →

Carbon Footprint di quadri e interruttori elettrici

SERVIZIO MERCATO CLIENTE Primaria azienda di produzione di reti di distribuzione dell'energia elettrica ANNO 2020-2021

Brief cliente

Per primaria azienda di produzione di reti di distribuzione dell’energia elettrica, elaborazione dell’impronta carbonica di quadri ed interruttori elettrici in accordo alla norma UNI EN ISO 14067:2018 per ottenimento del certificato di carbon footprint rilasciato da Ente terzo.

Tale certificato viene richiesto da ENEL SpA (Stazione Appaltante) in fase di gara come mezzo di prova dell’impegno dell’azienda nel carbon management.

Sfide di progetto

La principale sfida è stata rappresentata dalla necessità di predisporre ed elaborare un inventario secondo criteri rigorosi della norma, nonché l’esecuzione di un’analisi di Life Cycle Assessment (LCA) dalla culla alla tomba (prospettiva from cradle-to-grave) dei prodotti oggetto di studio per misurare l’impronta carbonica in termini di tonnellate CO2 equivalente.

Soluzione

E’ stato definito il campo di applicazione individuando i confini organizzativi, le tipologie di prodotti da investigare e le rispettive distinte basi con relativi dettagli dei componenti e loro assemblaggio in stabilimento, nonché dati quantitativi su trasporti, installazione, fase di uso e fine vita.

È stato prodotto un dettagliato report delle risultanze (CF study report), contenente un’ampia discussione, interpretazione e analisi di contributo dei risultati.

L’intero studio ha subito una revisione critica (critical review) da parte di un ente terzo indipendente e di valenza internazionale.

Fasi di esecuzione

FASE 1

Predisposizione di check-list di per la raccolta di dati riguardanti le fasi di estrazione delle materie prime, produzione e trasporto delle componentistiche, assemblaggio, consumo energetico in fase d’uso, manutenzione ordinaria e fine vita di ciascun prodotto e dei suoi componenti.

FASE 2

Raccolta ed elaborazione dati secondo una procedura in grado di valutarne la qualità e rimediare ad eventuali data gap.

FASE 3

Valutazioni del peso e delle quantità di ciascun componente, nonché della percentuale di packaging totale per ciascun apparecchio.

FASE 4

Valutazioni delle distanze di trasporto per la fase di produzione e distribuzione delle componentistiche.

FASE 5

Valutazione quantitativa della fase di installazione.

FASE 6

Classificazione del fine vita di ogni componente in base alla composizione ed al codice CER identificativo.

FASE 7

Creazione di scenari di fini vita, smaltimento e recupero per ogni componente elettronico valutando impatti e potenziali benefici derivanti dai recuperi (di materia ed energia).

FASE 8

Creazione ed anali dei modelli LCA su software di calcolo.

FASE 9

Interpretazione dei risultati ed analisi di sensibilità.

FASE 10

Predisposizione di un elaborato tecnico (CF study report)

Supporto in fase di audit eseguito da parte di esperti di enti di certificazione internazionali.

Risultati ottenuti

L’analisi ha permesso di quantificare il carbon footprint (t CO2 eq.) di quadri ed interruttori elettrici, valutando l’incidenza delle diverse fasi e materie prime.

Inoltre ha portato all’ottenimento di un certificato di carbon footprint rilasciato da ente di certificazione necessario a rispondere alle richieste della Stazione Appaltante.

 

Iscriviti alla Newsletter .