REGOLAMENTO CLP 1272/2008 - CLASSIFICAZIONE, ETICHETTATURA E IMBALLAGGIO DI SOSTANZE E MISCELE PERICOLOSE

Il Regolamento CLP (dall’acronimo di Classification, Labelling and Packaging) riguarda sia le sostanze chimiche sia le miscele (inclusi i biocidi e gli antiparassitari) ed introduce cambiamenti di rilievo in relazione alla classificazione di sostanze e miscele, e le conseguenti riformulazioni delle etichette di pericolo e aggiornamento delle Schede di Dati Sicurezza (SDS).

REGOLAMENTO REACH 1907/2006 - REGISTRAZIONE, VALUTAZIONE E AUTORIZZAZIONE DEI PRODOTTI CHIMICI

Il Regolamento REACH (dall'acronimo di Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals) ha l'obiettivo di assicurare un elevato livello di protezione della salute umana e dell'ambiente attraverso il miglioramento della conoscenza dei pericoli e dei rischi derivanti dai prodotti chimici e la promozione di metodi alternativi per la valutazione dei pericoli che le sostanze comportano, rafforzando nel contempo la libera circolazione di sostanze nel mercato interno, la competitività e le capacità innovative dell’industria chimica europea.

Il REACH costituisce la più grande ed importante regolamentazione sulle sostanze chimiche in Europa, ed introduce un sistema integrato che si basa su quattro elementi fondamentali: la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e le restrizioni.


A CHI INTERESSANO I REGOLAMENTI REACH E CLP:

Il Regolamento REACH riguarda chi:

  • fabbrica o importa sostanze chimiche o miscele di sostanze chimiche;
  • produce o importa articoli (ad esempio materiali edili, componenti elettronici, giocattoli o veicoli, prodotti di abbigliamento, ecc.) che contengono sostanze inserite in un elenco di «sostanze estremamente problematiche» o che rilasciano intenzionalmente sostanze durante la loro utilizzazione;
  • tratta sostanze chimiche o elabora miscele per l’utilizzazione finale (ad esempio prodotti di pulizia, vernici o oli per motori) o utilizza professionalmente tali sostanze o prodotti formulati;
  • altre figure nella catena di approvvigionamento: distributori, compresi i rivenditori al dettaglio che si limitano ad immagazzinare ed a immettere sul mercato una sostanza o una miscela ai fini della sua vendita, e le imprese di stoccaggio che si limitano ad immagazzinare sostanze o miscele per conto terzi.

Il Regolamento CLP, oltre a tutti i soggetti coinvolti nell’applicazione del REACH, riguarda anche tutti i consumatori in quanto incide in maniera diretta sull’etichettatura delle sostanze e delle miscele contenenti sostanze chimiche pericolose.

 

SERVIZI PROPOSTI DA NIER INGEGNERIA:

NIER ingegneria offre assistenza alle aziende nella gestione delle problematiche connesse alla produzione, utilizzo e presenza delle sostanze e miscele pericolose compresi i rifiuti, attraverso la seguente offerta di supporto tecnico:

  • Attività di verifica della conformità legislativa ai Regolamenti REACH e CLP;
  • Redazione, verifica e controllo delle Schede di Sicurezza ai sensi dei Regolamenti REACH e CLP;
  • Attività di consulenza sulla corretta classificazione delle sostanze e miscele pericolose, ai sensi del Regolamento CLP;
  • Supporto alla registrazione di sostanze e miscele pericolose ai sensi del Regolamento REACH;
  • Attività di verifica e controllo imballaggi ed etichettatura (pittogrammi di pericolo);
  • Formazione e informazione rivolta agli RSPP/ASPP, HSE Manager, gestori di impianto, responsabili di funzione, tecnici e lavoratori su: applicazione dei Regolamenti CLP e REACH, impatti dei Regolamenti REACH e CLP sul controllo, manipolazione e utilizzo delle sostanze/miscele pericolose, indicazioni sulle nuove Schede di Dati di Sicurezza (SDS), applicazione del regolamento REACH nell’ambito del D.Lgs. 81/2008 – Titolo IX.