22042016-209-4.JPG

NIER Ingegneria il 7 Giugno ha partecipato al meeting internazionale che si è tenuto a Lund in Svezia insieme a un pool di aziende italiane promosso dall’ Industrial Liaison Officers (ILO) e dal consorzio ERIC, per valutare potenziali collaborazioni per la realizzazione di ESS (European Spallation Source).  

   

In figura l’area interessata alla realizzazione dell’ESS e le opere civili realizzate ad oggi. ESS è il nuovo centro di ricerca multidisciplinare basato sulla sorgente di neutroni più potente al mondo. Questa struttura consentirà nuove opportunità per i ricercatori nel campo della scienza dei materiali, della biologia, dell’energia, delle tecnologie ambientali, del patrimonio culturale e della fisica di base. ESS userà il processo di “spallazione”: si genera un fascio di neutroni facendo collidere protoni accelerati con un bersaglio di metallo pesante (Tungsteno).  Il target è generare un fascio di neutroni di potenza media di 5MW (con alta disponibilità) entro il 2023 e con un valore di picco di 125 MW. Il primo fascio a 572 MeV è atteso per giugno 2019.

I responsabili del programma ESS hanno presentato lo stato di avanzamento del progetto, concentrandosi sulle opportunità di collaborazione nelle prossime fasi realizzative del programma. Accolti da Weeks Allen, Responsabile ESS della Comunicazione e delle Relazioni Esterne e da Meredith Shirey, Responsabile degli Acquisti, NIER Ingegneria è stata introdotta alle modalità di ingaggio con ESS, alle sue regole in materia di appalti e alle opportunità di business “In-kind”.

Nella seconda parte della riunione, NIER Ingegneria ha presentato ad un pool di progettisti ed esperti dell’acceleratore ESS, tra cui il Project Manager Mats Lindroos, le principali aree di competenza e il portafoglio di progetti con altre infrastrutture di ricerca europee. Sono state gettate le basi per interessanti collaborazioni nelle discipline del System Engineering e della Safety.

Per ulteriori informazioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E necessario abilitare JavaScript per vederlo..