Scopri WAPPING - Your Workplace Mapping →

Cambiamento Climatico

Valutazione di rischi e opportunità conseguenti ai cambiamenti climatici, definizione di strategie e piani di mitigazione ed adattamento

Gli andamenti di tutti i principali indicatori climatici evidenziano un processo di cambiamento in atto, a livello globale, che si manifesta nella variazione progressiva di alcune variabili (es. Aumento delle temperature, variazione delle precipitazioni annue, in aumento o in diminuzione a seconda delle aree, aumento dei livelli dei mari) e nel verificarsi di eventi meteorologici estremi (forti precipitazioni, trombe d’aria, ondate di calore o di freddo, mareggiate, incendi, fenomeni di siccità, ecc.). Le proiezioni sul medio e lungo periodo confermano che i cambiamenti climatici progrediranno anche a fronte di una significativa riduzione del livello complessivo di emissioni di gas climalteranti. L’adozione di strategie e azioni di adattamento volte a contrastare gli effetti del cambiamento climatico diventa quindi una priorità.

Tra i settori più vulnerabili rientrano in primis il comparto agro-industriale, le utilities e le infrastrutture critiche, il settore energetico, l’industria chimica, il turismo e la sanità, tuttavia i cambiamenti climatici investono tutti gli ambiti della società e i sistemi ambientali. La norma ISO 14090, pubblicata a giugno 2019, fornisce alle organizzazioni un approccio sistematico per l’identificazione e la valutazione di rischi e opportunità legati ai cambiamenti climatici, e permette di:

  • ridurre i rischi di interruzione o riduzione dei livelli produttivi (business continuity), anche in relazione alle catene di approvvigionamento materie prime e distribuzione dei prodotti finiti;
  • prevenire i rischi di danni patrimoniali (danni a edifici, impianti, infrastrutture, ecc.);
  • tutelare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
  • ridurre i rischi di tipo regolatorio, reputazionale, di contenzioso;
  • intercettare nuove opportunità di mercato (es. nuovi prodotti o servizi);
  • migliorare i processi;
  • diversificare i prodotti/servizi (climate friendly).

L’analisi di rischi e opportunità legati ai cambiamenti climatici può rappresentare un importante complemento alle analisi dei rischi e di contesto previste dai nuovi standard sui sistemi di gestione (ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, ISO 45001:2018 e ISO 50001:2018) e assume rilevanza anche nell’ambito delle analisi previste dallo standard sulla business continuity (ISO 22301). Inoltre, per le aziende soggette a Dichiarazione Non Finanziaria (DNF), in accordo con 2014/95/EU e D.Lgs. 254/2016, lo sviluppo di un’analisi dei rischi e di un piano di adattamento ai cambiamenti climatici permette di dimostrare l’impegno aziendale verso temi di resilienza sociale ed ambientale.

NIER Ingegneria mette a disposizione dell’organizzazione le proprie professionalità e una rete di esperti per la predisposizione di un piano di misure di adattamento ai cambiamenti climatici, valorizzando le esperienze conseguite nell’ambito di progetti di ricerca di rilievo comunitario, degli interventi svolti per conto di aziende multi sito e multinazionali sul territorio italiano, di piani e progetti eseguiti da enti locali e protezione civile.

Analisi dei rischi e delle opportunità associati ai cambiamenti climatici

A partire dalla caratterizzazione del territorio in esame, con l’elaborazione di indicatori rappresentativi dell’evoluzione climatica passata e delle proiezioni climatiche future, si procede con l’analisi dei potenziali impatti e del livello di danno atteso, arrivando a definire gli ambiti prioritari di mitigazione del rischio. Il servizio è applicabile ad organizzazioni monosito o multisito: nel secondo caso, dopo una prima applicazione puntuale su un sito pilota, la metodologia viene estesa alla totalità dei siti, anche con l’ausilio di un applicativo per la raccolta dati e l’analisi comparativa delle diverse condizioni di rischio.

Sviluppo di un piano di adattamento climatico aziendale

Definizione di una strategia aziendale di adattamento condivisa con il cliente, e individuazione delle possibili misure da pianificare, in base a livello di priorità, costi e tempistiche di attuazione. Il piano di adattamento viene integrato con un’opportuna strategia di monitoraggio, associando a ciascuna misura pianificata specifici indicatori di avanzamento e di efficaci.

Supporto alla rendicontazione

Su richiesta si potrà integrare la DNF con una rendicontazione puntuale delle risultanze emerse dallo studio, degli obiettivi fissati e dei risultati raggiunti, al fine di garantire piena trasparenza verso gli stakeholders esterni. La rendicontazione delle informazioni finanziarie connesse ai cambiamenti climatici sarà preferibilmente impostata in conformità alle Raccomandazioni emanate dalla Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD), costituita nel 2015 dal Financial Stability Board (FSB).

CASE HISTORIES:

ANALISI DEI RISCHI CORRELATI AI CAMBIAMENTI CLIMATICI E PREDISPOSIZIONE DI UN PIANO DI ADATTAMENTO PER AZIENDA DEL SETTORE AGROALIMENTARE

PIANO D’AZIONE PER L’ENERGIA SOSTENIBILE E IL CLIMA PER L’ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE TERRE ESTENSI

ANALISI DEL MICROCLIMA DEL COMUNE DI CERVIA

Iscriviti alla Newsletter .